Nel marketing digitale, l’acronimo OTO sta per una (O) volta (T) offerta (O). Si tratta di offerte di upsell che hanno lo scopo di indurre i consumatori ad acquistare qualcosa relativo a ciò che intendono già acquistare o qualcosa che sembra essere simile agli acquisti passati.

Quando vengono avvicinati online con tali offerte, i consumatori devono spesso agire, indipendentemente dal fatto che decidano di volere o non volere il prodotto o i prodotti. In quest’ultimo caso, le offerte di upell possono essere direttamente rifiutate dai consumatori cliccando su un link per tornare alla pagina precedente.

Ad esempio, un utente qualsiasi in cerca di pantaloni potrebbe acquistarne un paio  su un sito ecommerce. Il consumatore procede verso il carrello per concludere l’acquisto. Tuttavia, prima di poter concludere il check-out completo, al consumatore potrebbe essere presentato una OTO tramite un pop-up che fornisce raccomandazioni basate su ciò che il consumatore ha cercato.

OTO (One Time Offer) è un termine di marketing utilizzato per aumentare potenzialmente le vendite di un’azienda esercitando una certa pressione sull’acquirente affinché acquisti qualcosa immediatamente .

La parte più cruciale qui è comunicare agli acquirenti che se non acquista in quel momento non può avere un’altra possibilità di acquistare quel prodotto con l’offerta proposta.

Possiamo utilizzare OTO in queste aree e in base al punto dove si trova il potenziale cliente:

  • Pagina di ringraziamento
  • Iscritto con successo (es. newsletter)
  • Iscrizione ad una piattaforma online
  • Dopo l’acquisto

Breve: Un OTO è una “offerta una tantum”. Ciò significa che una volta effettuato l’acquisto di un WSO c’è un up-sell, generalmente durante il processo di check-out.